IL PROTOCOLLO MAINARDI
Ripara l'intestino, ricostruisci la tua salute e previeni la causa delle malattie

venerdì 20 maggio h.21.00

costo simbolico di partecipazione € 5

Prenotazione obbligatoria: tel.3440486690 - info@amritamyogastudio.it

Nonostante l'elevato numero di farmaci oggi a disposizione, diverse patologie sono difficilmente risolvibili, pertanto sono necessarie nuove idee, nuovi modelli.

Il Protocollo Mainardi si basa sul forte legame tra intestino e cervello: gli studi sul microbiota umano, ovvero sull'insieme delle specie di microrganismi che vivono nel tubo digerente dell'uomo, hanno portato a capire che la causa di molte malattie risiede nell'alterazione della flora intestinale, causando una disbiosi.

Questo metodo abbina una dieta corretta all'assunzione di alfa-lattoalbumina (ALAC), in modo da rieducare l'intestino al pari di un nuovo svezzamento. Dopo un certo periodo, si potrà riprendere a mangiare qualsiasi alimento.

Gli studi sull'alfa-lattoalbumina iniziano 30 anni fa su casi di epilessia e, successivamente, il protocollo è risultato efficace, e in molti casi risolutivo, per problematiche di:

- STRESS
- ANSIA, ATTACCHI DI PANICO
- INSONNIA
- CEFALEA
- DEPRESSIONE
- EPILESSIA
- ALLERGIE E INTOLLERANZE
- MALATTIE AUTOIMMUNI
- FIBROMIALGIA
- AFFATICAMENTO CRONICO
- CELIACHIA
- DIABETE
- INFERTILITA' E PROBLEMATICHE DELLA GRAVIDANZA
- DISBIOSI, COLITE E STITICHEZZA
- CANDIDA
- PROBLEMATICHE GINECOLOGICHE
- REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO
- PROBLEMATICHE DERMATOLOGICHE
- PROBLEMATICHE DELL'APPARATO GASTRO-INTESTINALE
- CELLULITE E DIMAGRIMENTO

Francesco Iannibelli, naturopata specializzato nel riequilibrio alimentare, nei disturbi del comportamento e collaboratore del Prof. Mainardi, spiegherà nel dettaglio come applica questo protocollo ai suoi pazienti, presenterà studi e testimonianze e risponderà a domande e curiosità in merito.



Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece raccolti dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o, semplicemente, scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Clicca qui per approfondire la Gestione dei Cookie.